Posts Tagged Rails

Facebook e rails

Ho passato il weekend a rifare il sito per The Rock Trading. Oltre ad aver rifato la grafica, sistemato qualche baco e aggiunto qualche feature, il lavoro più grosso è stato aggiungere la possibilità di connettersi con il proprio account facebook, o di collegare l’account The Rock con quello facebook.

L’operazione è riuscita, in modo quasi facile, grazie al plugin “facebooker” di Mangino.

Se avete un account Facebook, provate a collegarvi al sito di The Rock Trading.

Il prossimo passo sarà aggiungere la stessa funzionalità al sito della collezione di birre!

, , ,

No Comments

La più grande collezione di bottiglie di birra da tutto il mondo

È online il nuovo sito della più grande collezione di bottiglie di birra da tutto il mondo, che io conosca.

È la collezione di ale che le tiene tutte a casa sua, ma attraverso questo sito – a cui ho contribuito per la parte software – si può “visitare” virtualmente ogni bottiglia: si può vederne la foto, scoprire chi la produce, qual è il suo gusto e altro ancora.

Il sito è ovviamente scritto in Ruby On Rails e sono particolarmente soddisfatto del filtro e della ricerca sulla lista delle birre.

Contiamo di espanderlo sempre di più, per contenere sia più funzioni, sia quante più informazioni possibili sulle bottiglie di birra della collezione, oltre che sulla birra stessa: nella raccolta di bottiglie, infatti, nessuno nega che la soddisfazione più grande è svuotarle del loro contenuto, percui la birra ha un ruolo di primo piano.

Se qualcuno vuole contribuire, poi, non credo che ale si offenda: contattatelo e contribuite!

,

36 Comments

The Rock, i fondi

Continua il divertimento con The Rock Insurance, l’azienda finanziaria virtuale con cui collaboro.

Per far partire un nuovo servizio, cioè dei fondi di investimento, ho dovuto rimettere mano all’applicazione Ruby On Rails che avevo scritto ormai 2 anni fa.

Dopo un po’ di spavento nel constatare che con Rails 2.3 non mi funzionava più niente, ho facilmente fatto ripartire il tutto e aggiungere la gestione dei fondi, completa di distribuzione dei dividendi, è stato semplice e veloce come sempre.

Mi sono pure divertito a usare RJS (scusate, ma non l’avevo mai fatto!).

A posteriori, posso solo lamentarmi che mi sono allargato forse un po’ troppo con AJAX e che continuo a rimandare l’uso dei test unit.

Migliorerò, prometto.

, , ,

No Comments

ruby xmlrpc client

Mi sono ritrovato in questi giorni a dover scrivere un
client xmlrpc in ruby (per una applicazione rails, invero) e abituato a vedere queste cose funzionare in 5 minuti, mi sono perso quando ho visto che non funzionava.

Un client xmlrpc in ruby si scrive molto semplicemente più o meno così:

uri = "http://example_of_url:8000/"

server = XMLRPC::Client.new2(uri)

return = server.call('function')

Molto semplice, quindi, ma nel mio caso non funzionava con
il server xmlrpc a cui tentavo di connettermi. Eppure
questo server, scritto in erlang, funzionava: un client
xmlrpc in PHP infatti, riusciva a collegarsi senza problemi.

Poteva essere un problema del mio client, ma tentando
la connessione con altri server xmlrpc, funzionava correttamente.

Dove stava quindi il problema, che mi generava un “HTTP Error 415 – Unsupported media type”?

Il server xmlrpc scritto in erlang, confondeva il client ruby in quanto non forniva il Content-Type in modo corretto, o meglio, non lo forniva proprio. Per far funzionare il tutto, ho modificato le librerie ruby di xmlrpc, file

/usr/lib/ruby/1.8/xmlrpc/client.rb

riga 503, modificando:

"Content-Type"   => "text/xml; charset=utf-8",

in:

"Content-Type"   => "text/xml ",

e il file

/usr/lib/ruby/1.8/xmlrpc/utils.rb

nella funzione

parse_content_type

ho dovuto ridefinire str = “text/xml”. A questo punto, il client xmlrpc ha funzionato.

, ,

1 Comment

assert_template con globalize

A quanto pare, se in una applicazione rails includete il plugin “globalize” per l’i18n, molti test falliscono con messaggi del tipo:


expecting <"index"> but rendering with <"index.rhtml">

Per qualche strano motivo che non ho ancora capito, ma che è stato notato anche da altri è necessario specificare anche l’estensione della view nel test:


assert_template 'index.rhtml'

,

No Comments

Cerchiamo sviluppatore

Stiamo cercando per Prosa, uno sviluppatore web 2.0, con possibilmente conoscenze di Ruby on Rails o almeno l’intenzione di impararlo. Qualche conoscenza base di database, di networking e di sistemistica di base, costituiscono nota di merito.

Interessa soprattutto che abbia molta voglia di imparare, anche cose non strettamente informatiche, voglia di mettersi in gioco e una passione smodata per il mondo del software libero.

Se si preferisce telelavorare, per noi va benissimo, basta sapere collaborare bene con i classici strumenti che si usano nei progetti liberi (da IRC, a mailing-list, da subversion a wiki, etc.) e essere disponibili a spostarsi quando il cliente lo richiede.

La richiesta, ce ne rendiamo conto, è vaga, ma l’esigenza è vaga. Ci serve una mano nel lavoro e per fare qualche ricerca qua e la’ su nuove tecnologie. Se qualcuno è interessato, mi contatti (paci chiocciola prosa . it).

, ,

No Comments