Archive for category rugby

vedere il 6 nazioni su internet

Sono un appassionato di Rugby, lo ammetto. Che male c’è?

Le partite che più mi interessa vedere sono quelle del 6 nazioni (torneo attualmente in corso) e non solo quelle dell’Italia, anzi (chi si è perso Galles-Scozia?). Purtroppo come molti sanno, quest’anno il 6 nazioni è visibile in Italia solo per chi ha Sky, mentre su La7 in chiaro si può vedere solo la partita dell’Italia e solo in differita.

Mentre vedere la partita in differita non è un grosso problema per me, vedere solo la partita dell’Italia lo è, perché non sono certo queste partite quelle più belle per un appassionato di rugby.

Di abbonarsi a Sky non se ne parla: mi interessa solo il 6 nazioni del loro palinsesto, ma anche se mi interessasse altro, spendere almeno 500 euro l’anno (oltre agli obbligatori 109 euro del canone rai) è completamente fuori dalla mia portata. So che chi ha la parabola puntata su altri satelliti può cercare altri canali (tutte le altre 5 nazioni del torneo trasmettono in chiaro tutte le partite!!!), ma non posso nemmeno mettere fuori una pianta in terrazzo, figuriamoci una parabola.

Ho cercato un modo, quindi, di vedere online le partite del 6 nazioni. Personalmente non mi interessa vederle gratis di sfrodo in quadrattini miseri 300×200 usando qualche sistema di dubbia legalità, anzi sono prontamente disposto a pagare una cifra onesta per vederle con una qualità decente. L’inglese, per me, non è un problema.

Il modo che ho trovato è vedere le partite sulla BBC usando iplayer, dove vengono trasmesse tutte e con una buona qualità paragonabile a quella di una normale televisione. La BBC, però, permette di vedere i contenuti che mette a disposizione con iplayer solo se si sta usando un computer in UK.

Un modo perfettamente legale per ovviare a questo problema è di usufruire di un servizio di proxy con un IP in UK; ce ne sono molti a disposizione, pagando cifre abbastanza ridicole. Io per esempio mi sono affidato a tellyport che con meno di 3 euro al mese mi ha dato l’accesso ai contenuti di iplayer; considerando che posso recidere il contratto quando voglio e che il 6 nazioni dura un mese, dovrei cavarmela con 3 euro per poter vedere tutte le partite in diretta su BBC One, oltre poi alla possibilità di vederle successivamente quando voglio o anche di scaricarle.

Update – 2 Febbraio 2011: tellyport è un servizio non più attivo. Basta comunque usare Google per trovare facilmente qualche altro proxy UK che offra lo stesso servizio.

Tra l’altro il servizio offerto dalla BCC è splendido, con riprese ottime e puntuali, alla stregua di quelle di Sky. L’unico neo è che vedere le partite in diretta è difficile senza interruzioni, dato che il server viene sovraccaricato di richieste. Nessun problema di fluidità nelle differite invece, che di solito sono a disposizione poco dopo la diretta.

Questo al momento la soluzione migliore che ho trovato per vedere online il 6 nazioni, senza abbonarsi onerosamente a Sky. Se qualcuno ha qualche metodo migliore, accetto suggerimenti.

Sia chiaro che il metodo migliore, comunque, resta e resterà sempre gustarsi la partita in un pub in compagnia di tanti amici e di una buona birra!

, ,

2 Comments

Il rugby a San Siro

Continua a far parlare di sè, la partita di rugby tra Italia e All Blacks, svoltasi a San Sito con 80000 spettatori. Moltissimi i commenti sarcastici dei soliti giornalisti devoti al calcio. Ma uno, da vero giornalista sportivo, ha scritto una cosa breve ma molto bella.

Riporto la frase che mi è piaciuta di più e che da sola merita un premio:

Sono stato in uno stadio con 80 mila persone: senza poliziotti, senza barriere, senza buuhh, senza fischi, senza odio, senza croci celtiche, senza ignoranza, senza congiuntivi saltati, senza divieti, senza tessere del tifoso, senza pregiudizi, senza paure. Il problemino è uno solo. La partita… era di rugby. Un calcio nei palloni al becero calcio.

Meraviglioso.

L’articolo completo è sul suo blog.

No Comments

All blacks e il governo italiano

the All Blacks were destroyed as the Italian pack showed more power than their national Government has ever managed” – planetrugby.com

Curioso paragone tra la mischia azzurra e il governo italiano :-)

No Comments

Novembre, mese del Rugby

È arrivato Novembre e con esso sono arrivati i test match autunnali nei quali le più blasonate nazionali di rugby dell’emisfero sud vengono ad affrontare le migliori squadre dell’emisfero nord.

Le prima partite sono già iniziate settimana scorsa, tra le quali va ricordata la vittoria dei Leister Tigers contro il Sudafrica campione del mondo e numero uno del ranking mondiale e una classicona, di grande pathos, tra Galles e la Nuova Zelanda.

Proprio gli All Blacks affronteranno domani l’Italia, nel nostro primo test match, in uno stadio San Siro dove sono previsti più di 80000 persone!!! Mai successo nella storia del rugby italiano.

I media hanno annusato l’affare e in questi giorni si sono buttati a capofitto sul rugby, e nella maggior parte dei casi sono stati infilati una serie di strafalcioni galattici, ma tant’è: un po’ di pubblicità ci vuole per il movimento rugbystico italiano.

Sarà quasi sicuramente una sconfitta per l’Italia, sperando che non sia l’ennesima asfaltatura. I pronostici sono contro di noi e a ragione. Speriamo solo che i nostri non esultino, come nell’ultima sfida con gli All Blacks, nel caso perdano di “soli” 20 punti.

Comunque vada a finire, stasera alle 19 per Italia – Romania e domani alle 15 per Italia – All Blacks, sarò di fronte al televisore, per tifare per il Rugby. E che sia un bello spettacolo per tutti.

No Comments