Archive for January, 2007

Rails, OpenID, search, sort, tag cloud

Titolo invero strano, ma stamattina, con 300 righe di codice, ho fatto
questo: http://casamia.prosa.it.

A parte la stupidità, nonché inutilità del sito e la grafica assolutamente obrobriosa, quello che mi serviva era fare una prova di applicazione che avesse queste caratteristiche:

  1. supporto utenti via OpenID
  2. supporto i18n (globalize)
  3. supporto tag (act_as_taggable) e la sua bella “tag cloud”
  4. filtro AJAX
  5. sorting, sempre via AJAX

Beh, http://casamia.prosa.it, ha tutte queste caratteristiche, ed è stato anche piuttosto semplice realizzarle.

Su OpenID consiglio la lettura del blog di Dag Rorek. Per globalize c’è un semplice articolo su TheRubyMine,
per act_as_taggable e la “tag cloud” c’è tanta di quella roba che ve la cercate da soli; infine per il filtro e il sorting via AJAX, consiglio questo esempio.

Buon divertimento.

, ,

No Comments

Nokia N800

Da veri geek, in Prosa ci siamo procurati un Nokia N800, appena è stato possibile comprarlo.

È qualche giorno che ci giochiamo, e l’impressione è ottima.

È ottima, a dire il vero, quando funziona. Perché appena è arrivato, per più di 2 ore non ha funzionato: semplicemente si accendeva, ma sul display non si vedeva nulla di nulla, nemmeno il segnalatore di carica batteria. Dopo un po’ è iniziato a funzionare di colpo, ed è stato sicuramente una esperienza notevole, specie per dei patiti di Debian come noi.

Poi però, dopo un aggiornamento, è entrato in un loop ripetitivo di reboot e qualsiasi tentativo di flashare ex novo la macchina non ha risolto il problema. Insomma, sembra una piattaforma un po’ delicata, come primo impatto. Vediamo se facendolo sostituire si risolverò la cosa, o se è un problema congenito del Nokia N800.

,

No Comments

Il segreto su iPhone

Oramai, se non “vivete sotto una roccia” (cit.), avrete sentito parlare dell’iPhone di Apple e delle sue magnifiche caratteristiche.

Se, come me, seguite un po’ il mercato, ne avrete sentito speculare da almeno un anno.

La cosa che più mi ha impressionato dell’iPhone è stata la capacità di Apple di mantenere costante l’interesse sul “fantomatico” progetto, ma soprattutto la capacità di mantenerne il segreto più totale: il design dell’iPhone e le sue caratteristiche, non erano nemmeno state vagamente indovinate dai vari “rumors” sulla rete.

Come ha fatto Apple ha mantenere il segreto più totale, su un progetto durato più di due anni e che ha coinvolto partner del calibro di Google, Cingular e Yahoo?

Ho notato che se lo è chiesto anche la CNN.

,

No Comments